Un padre

“Credo d’averlo già detto. Sono figlio di un fornaio. Prestino e commestibili. La parola “forno” vuol dire per me uno stanzone ingombro di sacchi, con un’impastatrice meccanica sulla sinistra e di fronte le mattonelle bianche del forno, lasua bocca che si apre e si chiude, . . .
 > leggi