La Pellegrina

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

La Pellegrina non è stanca, anche se ha attraversato a piedi quasi tutto il  ‘Novecento.
La Pellegrina è di quelle persone, che stanno finendo, che sono spravvissute alla guerra e all’orrore.
La Pellegrina ha lavorato e vissuto tanto e tanto furiosamente che la stanchezza non la sente più.
La Pellegrina quest’anno compie novant’anni, ma sabato ha fatto per noi dei tortellini piccoli e perfetti, come trent’anni fa.
La Pellegrina era la cuoca del K2, l’albergo piccolo e profumato in cui sono cresciuta, a Montefiorino.
La Pellegrina ha un nome bellissimo.
La Pellegrina è mia nonna, anche se non lo è.
La Pellegrina sa raccontare storie. Storie vere, come se fossero favole. E ha riempito la mia infanzia di racconti e di magia.
La Pellegrina è stata, ed è, la mia Liberazione.

 

Be Sociable, Share!
    Lascia un commento