Usare internet con buonsenso: Common Sense Dispenser

Alessandra Farabegoli mi piace perchè è una che va dritta al punto, parla chiaro, schietto ed è capace di semplificare e sintetizzare cose che altrove sembrano tanto complicate. E poi è generosa. In un mondo (quello dei web & social media strategist, specialist, manager, digital pr, ecc. ecc) di falsi generosi, di trasparenza fumosa, di parole misteriose e discussioni autoreferenziali, lei è una da cui si può davvero imparare.
Se siete all’inizio, ma anche se avete già iniziato, se volete imparare ad usare Facebook per promuovere qualcosa o anche solo voi stessi, se non avete ancora capito bene cosa sia il SEO e come si cucina, se insomma vi servono le basi, scaricate il suo ebook Common Sense Dispenser e leggetelo. No, non sfogliatelo: leggetelo. E se non siete all’inizio ma vi serve un ripasso, se vi serve tornare a semplificare, se vi serve una spinta, fate lo stesso.

L’ebook raccoglie consigli e riflessioni legati ai social media e alla comuncazione online, finalmente con un approccio pratico, e davvero aiuta a scrollarsi di dosso la paura di buttarsi ed esserci veramente online:

“Ho aperto il blog Common Sense Dispenser all’inizio del 2010, con l’intenzione di scrivere di comunicazione in un linguaggio comprensibile a tutti, per avvicinare agli strumenti e alla filosofia di Internet anche le persone che – per età, diffidenza, scarsa abitudine – ne sono ancora lontani.
Chi fa il mio lavoro spesso rischia di dare per scontate troppe cose, che sembrano semplici a chi le usa ogni giorno , ma che sono viste da molti come un ostacolo difficile da affrontare. Avvicinare quante più persone possibile alle possibilità che la rete ci offre, cominciando dai piccoli miglioramenti, dalle checklist elementari, dall’applicazione del buon senso, è invece fondamentale, sia per lavorare – e vivere – meglio, sia per far viaggiare con una marcia in più le nostre imprese e – perché no? – questo paese, così lento e ingessato dall’inefficienza. Dopo un anno, ho raccolto e “confezionato” i miei post in un piccolo manuale, che spero sia utile a smontare qualche paura e far crescere in chi legge la fiducia nel buon uso della rete.”

A proposito di fiducia, buonsenso, rispetto e onestà vi consiglio di leggere anche questo post.
Una delle cose che ho imparato da lei è questa: anche online vale la regola: non fare ad altri ciò che non vorresti fosse fatto a te. E io odio ricevere richieste di amicizia e connessione anonime. E adoro ricevere richieste da sconosciuti ma motivate: mi è piaciuto questo post, Tizio mi ha parlato di te, ho visto questo link, mi ha incuriosito questo tweet.
Il suo ebook è gratuito ma vale per me più di molti manuali o libri di web marketing che mi è capitato di leggere. Siccome so che siete pigri, questo è l’indice. Andate e scaricate. Amen.

 

 

Comments
Una risposta to “Usare internet con buonsenso: Common Sense Dispenser”
Trackbacks
Guarda quello che dicono gli altri...
  1. […] il marketing del cuore di @mafe, il minimarketing senza trucchi e senza inganni di @gluca e il common sense (facile a dirsi difficile a praticarsi) di @alebegoli. Il focus continuo sulle cose importanti: i […]



Lascia un commento